La Comunità

La comunità è il contesto naturale nel quale ci muoviamo ogni giorno ed è uno dei beni più preziosi di cui disponiamo: difenderla, farla crescere e garantire il benessere di tutti i suoi componenti, che vivono e lavorano nel nostro paese, sono gli obiettivi principali che ci poniamo come lista civica. Ma cosa significa comunità? Comunità significa innanzitutto dare vita a relazioni, sostenere i gruppi e le associazioni e collaborare insieme per il bene comune. Crediamo che sia fondamentale alimentare e sostenere la rete di collaborazione tra pubblico, privato, volontariato e Oratori, che svolgono un ruolo insostituibile in campo educativo, assistenziale e di integrazione sociale. Comunità significa anche ascoltare e comprendere i bisogni di tutti, in particolare di chi si trova in situazioni di disagio, di debolezza o in condizioni di malattia o disabilità; significa andare incontro alle necessità di chi vive in circostanze familiari o lavorative svantaggiate. Il nostro impegno è quindi quello di confermare e promuovere le azioni a favore del sostegno verso anziani, disabili e famiglie in difficoltà. Comunità vuol dire anche vivere insieme momenti di aggregazione, di sport e di attività ricreative. Sarà nostro obiettivo continuare a curare gli spazi dedicati alle attività sportive, promuoverle e renderle sempre più accessibili, favorire le occasioni di incontro e di scambio tra le generazioni e promuovere i momenti ricreativi e di svago. Ci proponiamo quindi di perseguire questi propositi nell’ambito della tutela e della promozione della nostra comunità:

FRAGILITÀ SOCIALE E DISABILITÀ

  • Realizzare un Centro Servizi che offra prestazioni professionali in ambito psicologico ed educativo, per rendere più agevole l’accesso a servizi di primo ascolto, di consultazione e di sostegno psicologico.
  • Sviluppare l’intervento di Housing sociale, allestendo spazi da mettere a disposizione come alloggi tempora- nei per far fronte a situazioni di emergenza abitativa.
  • Sviluppare un piano quinquennale per l’eliminazione delle barriere architettoniche sia in ambito urbano sia negli edifici pubblici.
  • Collaborare con le cooperative sociali presenti sul territorio che prevedono l’inserimento lavorativo delle persone diversamente abili.
  • Confermare tutti i progetti e le collaborazioni in atto nell’ambito del sostegno sociale:
    • Consegna dei pasti a domicilio per anziani.
    • SAD, il Servizio Assistenza Domiciliare.
    • Visite ai nostri anziani ospiti presso case di riposo.
    • Prenotazioni visite mediche presso gli uffici comunali e mantenimento dei servizi offerti dall’ambulatorio infermieristico.
    • Cure termali.
    • Sostegno ai servizi comunali e alle associazioni nate sul territorio che abbiano un’attenzione particolare per le fragilità sociali mediante concessioni di spazi, contributi, riduzione delle imposte.
    • Interventi mirati volti a risolvere o attenuare situazioni familiari di disagio sociale.
    • Sensibilizzazione sul problema della violenza di genere.
  • Fornire i finanziamenti necessari per garantire l’assistenza ai bambini diversamente abili durante i periodi del CRE (Centro Ricreativo Estivo).
  • Organizzare incontri per genitori con esperti sui temi di interesse sociale ed educativo, come neogenitori e prime cure, problematiche legate all’apprendimento (DSA-BES-DVA), cyberbullismo e uso scorretto dei Social Network, nuovi disagi adolescenziali.

MONDO DEL LAVORO

  • Realizzare uno spazio di CoWorking, un ambiente attrezzato destinato a chi desidera uno spazio, anche condiviso, per iniziare o sviluppare la propria attività lavorativa.
  • Implementare lo Sportello Lavoro, attivo presso Villa Tasca, che offre sostegno alle persone residenti o domiciliate nel comune di Brembate in cerca di lavoro, fornendo consulenza informativa e orientativa e mettendo in comunicazione i candidati e le aziende del territorio. A oggi, il 20% dei candidati che si è rivolto al servizio ha trovato un’occupazione.
  • Promuovere incontri con esperti su temi specifici, qua- li ad esempio marketing e social media management, la gestione dello stress, il lavoro di squadra.
  • Continuare la proposta di corsi formativi accreditati presso gli Ordini professionali.

ASSOCIAZIONISMO

  • Progettare la Banca del Tempo, un sistema di libera associazione tra persone che scambiano reciprocamente attività, servizi, conoscenze, mettendo a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze.
  • Creare una Consulta dei Giovani, che possa incrementa- re il coinvolgimento attivo dei ragazzi nella vita sociale e culturale della comunità.
  • Supportare i progetti di aggregazione, nuovi o già in atto, degli Oratori e delle altre associazioni presenti sul territorio.
  • Sostenere le associazioni di volontariato che operano sul territorio attraverso i contributi, il patrocinio delle iniziative e il supporto logistico nei limiti delle competenze comunali.

SPORT

  • Completare il Centro Sportivo di Grignano con la realizzazione di un nuovo campo da calcio in erba sintetica.
  • Procedere alla sistemazione dei campi sintetici al chiuso e all’aperto.
  • Sistemare l’area verde del Centro Sportivo di Brembate con strutture adeguate, per favorire le attività ludiche e aggregative.
  • Destinare un’area verde alla realizzazione di un parco dove eseguire esercizi fisici all’aperto (Calisthenics).
  • Sostenere le società sportive presenti sul territorio, promuovendo tornei e attività che coinvolgano tutti gli sport.
  • Confermare l’apertura delle strutture sportive scolasti- che anche durante l’orario di chiusura delle scuole.
  • Creare un percorso vita lungo il fiume Brembo.

TEMPO LIBERO E ATTIVITÀ DI AGGREGAZIONE

  • Pubblicare un Libro dei Ricordi, una testimonianza scritta che raccolga i racconti e le storie del nostro paese.
  • Sostenere la cultura di aggregazione attraverso iniziati
  • ve quali:
    • Manifestazioni di piazza, come la Serata Magica, concerti, spettacoli, proiezione delle partite più interessanti degli Europei e dei Mondiali di Calcio.
  • Proiezioni serali di film all’aperto durante la stagione estiva.
  • CRE (Centro Ricreativo Estivo) Anziani.
  • Soggiorni invernali al mare dedicati agli anziani.
  • Consegna dei panettoni ai nostri ultranovantenni da parte dei ragazzi diciottenni.
  • Promuovere le compagnie teatrali presenti sul territorio e le loro attività.